Home Page MotoGatti.it
EUautopezzi.it
> Benvenuto, visitatore
Devi Registrarti per poter avere pieno accesso al sito

 Vedi Utenti con foto

Nome utente

Password


ricorda  si  no



Ci sono 8 utenti online:
0 membri e 8 visitatori
Spider Crawl , GoogleBot , Spider Robot

 Meteo per domani
Clicca per vedere le previsioni per i prossimi 4 giorni in Italia

> Ultime Discussioni
Beppe @ 01-1-17 17:39
Visite: 1.118   Risposte: 1
francesco1098 @ 06-7-16 21:39
Visite: 1.388   Risposte: 0

www.auto-doc.it

 Intervista A Kiska
Quali sono le sue moto preferite al di fuori di KTM?
“La Ducati 916 resta un capolavoro irripetibile, fuori dal tempo. Poi mi piace la Benelli TnT”.

Ducati?
“Finita l’era Terblanche, anche Ducati sta recuperando coerenza. È interessante il fatto che i tre designer di casa crearono all’inizio tre moto diverse, ma coerenti fra loro: la Monster (Galluzzi), la 916 (Tamburini) e la Supermono (Terblanche). Poi Terblanche prese in mano tutto, e supportato dalla dirigenza (Bordi e poi Minoli, ndr) portò l’azienda da un’altra parte, dalla parte che aveva in mente lui. Ma la prima regola dell’industrial design è che è l’azienda che deve contare, non tu. Se c’è una forte continuità storica, la devi rispettare. Terblanche è stato troppo egocentrico”.

Ora però dovrebbe arrivare una nuova nuda su base 1098. Immaginiamo che la Venom sia la vostra risposta.
“Ci stiamo ancora riflettendo. Non siamo sicuri che una nuda da 160 CV sia la cosa giusta da fare. Credo comunque che il mercato si dividerà in due: uno per i mezzi di trasporto più o meno utilitario, e il terzo superiore per chi vorrà guidare davvero, e chiederà qualcosa di speciale a questo scopo. Lì bisognerà vedere quale sarà la soluzione migliore per i clienti: per esempio personalmente non amo le 4 cilindri 600: alla fine sono divertenti solo in pista, e per andare dal panettiere ti obbligano a fare 14.000 giri”.

La RC8 è il tentativo di fare una sportiva diversa, più facile da guidare e originale anche stilisticamente.

“Ci siamo ispirati al caccia Stealth, lo strumento tecnico più avanzato del mondo, che si muove ad altezze e velocità diverse da quelle degli altri aerei. Siamo partiti da linee molto pure nella parte centrale, la parte superiore era molto meno importante e la coda è verniciata in nero per farla ‘scomparire’. Questa moto, come la vedo io, potrebbe finire col serbatoio!”

Qualcuno ha espresso il dubbio che, come tutte le provocazioni, possa stancare presto.
“Posso solo rispondere che noi crediamo nel progresso. E in KTM ci va di lusso: facciamo un prodotto di nicchia, non è necessario piacere a tutti e si può osare, anche a costo di dividere le opinioni. E poi si fa sempre l’esempio della MV F4, che non è cambiata negli anni: è vero, ma è vero anche che le sue vendite sono calate costantemente”.

In effetti la RC8 ci sembra meno di rottura, per esempio, della 690 Supermoto.
“Che voleva infatti esserlo: era il primo nuovo monocilindrico KTM da anni, ed era pensata per clienti nuovi, del tutto diversi da quelli tradizionali. A due anni di distanza, penso che sia successo proprio quello che avevamo previsto per questa moto”.


tutta l'intervista

(fonte: motociclismo.it) -> Link alla News
 
Scritto da: Katana
il, 25 novembre 2008, 18:14

 Foto random - Abbiamo 6612 foto viste 734136 volte in 87 albums e 769 commenti
MotoGatti_Palinuro_Maratea_1000010.jpg MotoGatti_Giro_Primo_Novembre_01_11_2008_IMG_3042.jpg MotoSudici_Pista_Magione_26_04_04_IMG_1236.jpg MotoGatti_Sardinia_Felix2_30_04_05_05_2008_CIMG1338.jpg

[ DB Queries: 10 ] [ Execution Time: 0,1464 ] Made in STUDIO109